1205

Pure Stagioni, confetture “super”, millesimate

by Federico Marinelli, 6 dicembre 2014

La marca, nuovissima, si chiama «Pure stagioni» è ha fatto il suo esordio giovedì al Salone del Gusto di Torino.

E’ una marmellata preparata con frutta nostrale e prodotta al momento in un laboratorio in Umbria. «Ma appena saranno pronti i macchinari sposteremo tutto in Toscana».

Intanto la frutta è praticamente tutta nostrana. Arriva in gran parte dalla costa fra Livorno e la Maremma. Quattro al momento le varietà trattate. Ci sono i limoni, i fichi, le albicocche, le fragole e i mirtilli neri. Questi arrivano dal nostro Appennino, anche se non sono propriamente toscani. «Sono del Cimone – spiegano allo stand di Torino, nel padiglione toscano – ma dal prossimo anno pensiamo di utilizzare i mirtilli neri dell’Abetone».

Si cerca di sviluppare una filiera tutta locale, anche se non è semplice. Ma le novità non stanno solo in questo. Pure Stagioni lancia una novità grossa per le marmellate: sono millesimate come fossero un vino, o un whisky o un aceto balsamico. Insomma come molti prodotti di nicchia, rari e costosi.

Così i primi barattolini messi sul mercato hanno in grande l’anno 2014. «Vogliamo spiegare al consumatore che noi mettiamo sul mercato la frutta dell’anno. Un modo per essere totalmente trasparenti e per segnalare che le nostre marmellate sono fresche».

L’azienda usa solo frutta fresca e zucchero, con una cottura a pressione e a bassa temperatura. Lo scopo è mantenere alla marmellata il colore originale della frutta. Anche la decisione di usare vasetti di acciaio e non quelli di vetro ha una ragione ben precisa. «Perchè in ogni caso il vetro fa filtrare al luce che altera la qualità del prodotto».

I vasetti ricordano un po’ quelli del caviale e aiutano a dare del prodotto un’immagine preziosa. Ci sono quelli molto piccoli per l’horeca (ovvero hotel, restaurant e catering, cioè per la ristorazione collettiva) e altri più grandi per il consumo in casa.

Sul sito e al salone del gusto si insiste molto sul concetto di qualità e sulla necessità di fare una prima colazione abbondante e di qualità. «Che permette di razionalizzare l’uso di calorie e zuccheri, migliorando anche la vita di chi soffre di alterazione del metabolismo». Tanto per capirci per chi soffre di diabete e altre malattie.

Sull’etichette trovate tre cipressi dentro un cerchio. Non tutti ci hanno pensato, ma il cipresso identifica subito la nostra regione (ed in parte, va aggiunto, anche l’Umbria). Dove peraltro i tentativi di proporre grandi marmellate non sempre hanno avuto successo. Se si toglie una marca storica come la Chiaverini di Firenze, peraltro rinata dopo una crisi aziendale, c’è poco d’altro in regione. Molto più forte, ad esempio nelle industrie conserviere legato alla verdure.Poche le eccezioni. Come la Belfiore di Cecina che produce grandi conserve. Oppure come piccoli produttori. Come ad esempio il consorzio della cipolla di Certaldo – anche loro presenti a Torino in questi giorni – che propongono una composta di cipolla rossa.

Un modo, quella della Pure Stagioni che potrebbe permettere di proporre , come nelle intenzioni della casa, una colazione alla Toscana, tutta con prodotti di qualità. Uno per tutti, come prime esempio, come le fette biscottate sfornate dal biscottificio Mattei, quello celeberrimo, inventore dei biscotti di Prato. Oppure immaginare di usare il burro di panna prodotto da alcuni microcaseifici dell’Appennino pistoiese, come quello del Melo, a due passi da Cutigliano (usando il latte della razza bruna alpina, più saporito). Dove peraltro già esistono dei buoni produttori di confetture e marmellate, soprattutto di frutti di bosco.

Un modo di cambiare la prima colazione, in una terra che all’alba, dopo il lavoro dei campi, il breakfast lo faceva con pane,e pomodoro e cipolla. Perchè Slow Food è bello, l’agricoltura familiare anche, ma la Toscana è stata per secoli il regno della mezzadria, una sorta di schiavitù per le famiglie dei contadini senza terra. E questo non andrebbe mai dimenticato.

Le ultime immagini da Instagram

Seguici su Facebook

Gli utimi tweet

  • Le arance sono uno degli agrumi pi diffuso e complesso, dal sapore dolce a tratti amaro e con un retrogusto pungen https://t.co/dHqI6Tfkrd
    26 days ago
  • Ma quanto buona la cipolla?!provate la nostra confettura di cipolle, ve ne innamorerete al primo assaggio!! Ideal https://t.co/JCrCvP0zxC
    31 days ago
  • Leleganza, cos come il gusto, un veicolo di emozioni: prova le nostre confetture e fatti ispirare dal sapore e https://t.co/h5h7h36Vld
    34 days ago
  • Confetture Pure Stagioni, una esplosione di gusto, sapore e salute!Pure Stagioni Jams, a splash of flavor, tasty a https://t.co/4cBF1m8j2n
    35 days ago
  • Goditi un piacevole e sano dopocena con le confetture Pure Stagioni!Enjoy your after dinner with Pure Stagioni Jam https://t.co/LWdi0uFh9m
    38 days ago

Notizie popolari